Penang, Malesia (la mia prima volta in Asia)

May 9, 2018 • Reportage, Ritratti

Quando penso alla storia, quella vecchia che si studia a scuola, non c’è niente che mi sta più sulle palle dei colonialisti.
Ma non c’è niente di più facile che essere moralisti a livello macro e menefreghisti a livello micro, e in questo mio primo viaggio in Asia mi sono sentito spesso così.

Ultimo giorno: il colonialista dopo una settimana di cibo costante

Non che sia andato a conquistare, uccidere, stuprare: semplicemente non sono abituato a permettermi tutto quello che voglio dovunque vada, e avevo sempre la vaga impressione che la gente fosse gentile con me solo perché portavo soldi (grazie al cambio favorevole).
A parte questo, mi sono divertito un casino.

Ci sono andato per scattare le foto di PLENTY, il nuovo progetto di Hanspeter Amman.
Ne usciranno almeno un libro e un paio di mostre, per rimanere aggiornato puoi seguire questa pagina facebook o iscriverti alla mia newsletter.

PLENTY: anteprima

Era la prima volta che io e Hans lavoravamo assieme, ed è andata molto bene. Abbiamo scattato tutto il progetto con la mia Fuji X100F in formato quadrato.
In fondo al post ci sono un po’ di foto backstage, prima però voglio pubblicare alcuni scatti che ho fatto nel tempo libero.

Abbiamo lavorato tutti i giorni e quella era la priorità, non volevo essere stanco o deconcentrato, perciò mi sono riposato un sacco e ho passeggiato solo quando mi andava.
Arrivare dal freddo cane di Parigi ai 38° con umidità al 1000% di Penang è già uno shock in sé, in più mettiamoci anche l’essere per la prima volta della mia vita dall’altra parte del pianeta.
Devo ringraziare Hanspeter perché è stato un cliente/amico/cicerone perfetto.

Era tutto nuovo per me, e credo di esser stato così concentrato sul lavoro da non essere riuscito a fare molte foto personali di cui sia veramente contento.
Ad ogni modo, eccone una selezione.

 

La luce e i colori sono meravigliosi

L’igiene purtroppo è un concetto astratto. Avevo una piccola ciste sulla schiena che ha fatto infezione a causa del caldo, dell’umidità e della sporcizia in generale, e mi sta dando ancora qualche grattacapo.

A proposito di igiene, i piatti vengono lavati in strada

Un vero piacere vedere Valentino Rossi e Max Biaggi sul muro di questo meccanico

La maggior parte delle case sono aperte sulla strada, gli interni sono fuori di testa

BACKSTAGE

Seguono un po’ di ritratti che ho scattato ad Hans: è stato super divertente uscire con lui tra uno shooting e l’altro.

 

E per finire, un po’ di foto di backstage, fatte in gran parte da Hans.

La mia prima notte in Asia

Cena…

… e colazione

Succo di canna da zucchero: il mio migliore amico contro il caldo. Ne ho bevuto litri al giorno, a tutte le ore. Fantastico (non per la linea però)

Infine, un po’ di foto di me e Hans sul set con Lee, Raj, Soma, and Odin (è stato un piacere!). Hans, grazie ancora!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *