Seguo da tempo Marco Carrara (Il Duca di Baionette) e, pur non essendo sempre d’accordo con le battaglie che porta avanti (ad esempio la scrittina “Regno d’Italia” sulla copertina, a fianco del titolo…) non posso che riconoscerne la coerenza e la tenacia nel portarle avanti.

Ce n’è però una che sono molto contento di sostenere: quella della buona editoria.Dancing-WithBears_AT_900-1200
Quando ho letto che sarebbe stato il curatore della collana Vaporteppa per Antonio Tombolini Editore sono stato molto contento, e ansioso di leggerne i primi frutti: “Gli dei di Mosca” non mi ha deluso.

Non sono particolarmente appassionato di narrativa fantastica, e proprio per questo il marchio “Vaporteppa” (o chi ci sta dietro) ha svolto da bollino di qualità.
Identità comune, selezione e cura dei prodotti dovrebbero essere l’abc per qualunque progetto editoriale se il mondo dell’editoria fosse in buona salute, ma siccome non lo è, quando si trovano questi elementi è giusto sottolinearlo: in Vaporteppa ci sono.

Spero che anche per le prossime uscite Vaporteppa continui a seguire la filosofia della qualità a scapito della quantità, del poco ma buono (e non dei poco di buono che affollano tante case editrici vecchie quindi sacre quindi intoccabili). […]