Lo Yashica ML 80-200mm f/4 è un teleobiettivo vintage di carattere, con ottime prestazioni e un eccellente rapporto qualità/prezzo.

IMG_0916

Leggermente morbido a tutta apertura (ma con un bokeh a mio parere molto bello e ottimo per i ritratti), diaframmato raggiunge prestazioni decisamente buone anche su un sensore esigente come quello della 5d Mark II.

IMG_0924

Io l’ho comprato per sostituire il Canon EF 75-300mm f/4-5.6 III che avevo acquistato in kit con la mia vecchia 450d, e che con la 5d arrancava un po’. Dopo averlo venduto, ho acquistato lo Yashica su E-Bay a circa 130 euro: per le mie esigenze e il mio stile fotografico, un ottimo affare.

Secondo Nadir è uno dei migliori Yashica prodotti“Bello… molto bello! Diaframma F/4 fisso durante tutta l’escursione focale, molto simile all’attuale 80-200F/4 prodotto dalla Zeiss tranne che per il trattamento antiriflessi. Da non lasciarselo sfuggire!” .

COSTRUZIONE

Prima cosa: esteticamente è molto bello e si abbina alla perfezione con un corpo come quello della 5d Mark II.

yashica (6)

Non è leggerissimo, ma è comunque molto simile al suo rivale naturale “giovane” di riferimento, il Canon EF 70-200 f/4 L USM: fanno 669 grammi per il nonno (misurati con la mia bilancia da cucina, completo di tappi e adattatore), e 705 per il giovine (dato trovato su Juza).

Lo zoom è a pompa: molto pratico perché si hanno due funzioni (messa a fuoco — dolcissima tra l’altro — e scelta della focale) in una sola ghiera, che è anche grandissima e perciò molto comoda. Di sicuro non ci saranno problemi nel trovarla “alla cieca”.

IMG_0930Altra cosa molto comoda: la focale 200mm la si ha con la ghiera più vicina al corpo macchina. La lente frontale (che monta filtri di 55mm) ruota mettendo a fuoco, e il fuoco non varia zoomando.

La ghiera dei diaframmi è giustamente adiacente al corpo macchina, con i intervalli di uno stop da f/4 a f/22. Il diaframma ha 6 lamelle.

L’anello adattatore che ho acquistato su eBay non causa giochi di sorta: l’obiettivo è una vera gioia da adoperare.

L’unico “difetto” è il tappo, francamente ridicolo: cade col pensiero.

COME SI USA

Basta acquistare un anello adattatore Eos/Yashica: se cercate la raffinatezza potete rivolgervi a quelli (costosi) di Adriano Lolli, se vi accontentate della funzionalità basta prenderne uno da 13 euro dal negozio Ebay Big_is (io ho fatto così).

Date le basse cifre in gioco, quello con chip è caldamente consigliato: dopo averlo settato (qui le istruzioni), potete registrare i dati exif e avere il bip di conferma della messa a fuoco.

Dimenticavo: è possibile la messa a fuoco all’infinito.

 

A tutta apertura si utilizza come un qualsiasi obiettivo con messa a fuoco manuale.

Diaframmando, ci sono due opzioni.

 

  1. Se non vi interessano i dati exif, regolate la ghiera della fotocamera su f/4, mettete a fuoco (a TA è più facile), chiudete ìl diaframma tramite la ghiera sulla lente e scattate. L’esposizione sarà corretta, ma nei dati exif ci sarà scritto f/4.
  2. Se vi interessa registrare il valore corretto, la procedura è un poco più farraginosa. Con la lente a TA, regolare il diaframma indicato sulla fotocamera (NON quello reale) al valore desiderato (esempio f/8), mettere a fuoco, bloccare l’esposizione (io uso il blocco dell’esposizione nel pulsante di scatto e la messa a fuoco sul dorso: sono più comodo così), chiudere il diaframma con la ghiera dell’obiettivo (ricordate di tenere bloccata l’esposizione sul valore di prima) e, alleluia, scattare.

Non è una tragedia, basta prenderci la mano: certo, la velocità è un’altra cosa.

SUL CAMPO

Faccio una premessa: siccome ho anche il Canon 85mm f/1.8 e lo Zuiko 135mm f/2.8 (qui la mia recensione), mi viene naturale utilizzare questo 80-200 come se fosse un 200mm fisso (e chissà che un giorno non lo sostituisca con lo Zuiko 200mm f/4… Amo gli Zuiko).

L’obiettivo si comporta molto bene: ad f/4 non è sicuramente nitido come il Canon — che non posseggo ma del quale in rete si trovano miliardi di immagini — ma ha un bokeh se non più bello, sicuramente diverso. Più vintage. Io lo preferisco. Anche la resa cromatica è eccellente.

(* tutte le foto presenti in questa recensione sono state realizzate senza post-produzione — in fondo trovate una galleria più nutrita)

9658294336_de12b9bf89

9658270904_79c6895632

10400369183_945cf61a4c

9980692434_e9695e7ff5

11290072866_976f26e717

14382368991_9666f70abe

12208472375_017ac00a66

12209169666_10d1e383b2

10024000134_4d836deddd

Chiudendo il diaframma l’obiettivo garantisce prestazioni di tutto rispetto, e se proprio vogliamo trovargli un difetto questo è sicuramente la resistenza al controluce: senza un paraluce spesso il flare divampa — le prossime due foto sono state scattate in condizioni tutt’altro che proibitive…

10650284424_eeed015bbf

10650636803_de8d4d14f6

Io lo uso molto per i paesaggi, quasi sempre a 200mm.

12202919525_6b1c010c01

11290080034_1541e54780

11290091713_6aedd96f18

11290188333_3b335dd2cd

14286104721_9a6de8446d

11187026206_972f59f2ce

10268079535_79749a4b6d

9728281753_bd39426ace

9836933354_90a63a3be1

10023718016_5d5751c791

10268710566_2731ed6acd

9980313695_8683299e19

9683125900_64a0b9536e

Una delle poche scattate a 80mm.

10268675913_0246bf24f6

Ci ho anche scattato qualche foto di sport al gran premio di Misano, ma purtroppo ero confinato in sala stampa…

 9789300344_de5d85970a

9790733745_0394c015c8

9790036744_cff1660006

… O nel paddock, dove si possono comunque ottenere scatti tutt’altro che disprezzabili.

9785120336_e3fbb884ce

Le sensazioni di utilizzo sono le classiche degli obiettivi vintage.

La magia dell’utilizzare un oggetto che viene dagli anni ’70/’80 (non so esattamente la data) e che pure funziona egregiamente è per me eccezionale, e il fatto che le immagini restituite da questo obiettivo abbiano quel tipico sapore vintage — difficile da descrivere e proprio per questo così avvertibile — è una cosa bellissima.

Se lavorare in stop-down non è un problema, se focheggiare in manuale non è un problema, il mondo del vintage vi aspetta a braccia aperte.

Prima o poi credo che mi convertirò integralmente in tal senso… Anche se prima o poi spero anche di poter comprare il Canon 85mm f/1.2, l’unico obiettivo moderno che davvero mi fa sognare.

… Ma sto divagando.

Facciamo un breve resoconto di questo obiettivo:

PRO

  • bokeh
  • qualità ottica
  • costruzione
  • rapporto qualità/prezzo
  • gusto vintage

CONTRO

  • resistenza al controluce
  • fuoco manuale ed esposizione in stop-down, ma probabilmente se avete letto fin qui vuol dire che per voi non sono poi due gran difetti…

CONCLUSIONI

Un tele-zoom vintage che, per chi non ha bisogno di autofocus, rappresenta una seria alternativa ai più costosi omologhi odierni.

Il range di focali lo rende molto versatile, anche se io mi ritrovo sempre a usarlo a 200mm — ma forse questo è un problema mio 🙂

Ad ogni modo, per me è promosso.

Matteo Pezzi

Qui trovi tutte le mie foto scattate con lo Yashica 80-200.

GALLERIA

10650051465_f6d288554c

12208575883_c16b919096

9658182522_a91501f01a

9655022133_b3ff035274

9658315648_529b46b0bb

9658205400_fd430c3bbe

14143353652_b5c44ef0fa

13578923803_aa55409ee0

10650932756_5562af14a7

10400142794_237e732f83

10268243256_d4bcebe2ba

10023658903_99c42f2893

10023925014_a815ab4c0c

10726352036_e0148eec7d

11289874805_c1d73f8b99

9631445260_e5498d4245

12203215143_ef587b95c2

12203136783_4f017bec08

10400249605_612b6dd270

9980372954_2e253aa52a

10624279535_841a60f1ab

11187107513_36dc4b9789

10706761734_958ac44617

10649718615_03bed9b63d

10649817104_fcf795a7fe

9837010673_5f0b2d5191

10024169604_1c5f6c8c67

9980713596_5ef26d43d5

9631428074_88bb0f2875

9980520326_5c7ca9a543

9729188491_d22ce182d1

Le prossime foto sono ispirate al designer giapponese Kenya Hara, autore dello splendido libro White. Potete trovare tutte le mie foto ispirate a lui in questo post.

11129525456_c47006a2f2

11129546816_a952871655

11129722743_3939a26ca5

11129810683_14e7d38128

11289629524_c8b44caea2

Per realizzare le prossime foto ho utilizzato un picture-style creato da me che potete scaricare da qui.

12208835563_ed0c060f91

9836582393_5ffcf1314f

 

9835815405_ddc14d0622

9835935723_ab63421ae3

9835924325_8012995c21

12285037245_006699d1b4