Monthly Archives: March 2013

Recensione Olympus OM Zuiko 135mm f/2.8 su Canon 5d Mark II

Premessa

Non sono uno snob o anticonformista per scelta, anche io sogno il Canon 135mm f/2 L. Ma non ho 1000 euro da spendere. Che  faccio? Aspetto? Mi prendo l’insipido (e costosetto: circa 400 euro) Canon f/2.8 Softfocus? Oppure adopero il vecchio Olympus OM Zuiko 135mm f/2.8 che mi è capitato in casa?
La terza, ovviamente.

INTRODUZIONE

[…]

recensione lettore E-book Sony Prs-T2

EDIT OTTOBRE 2014

Il Sony Prs-T2 mi ha cambiato davvero il modo di leggere e lo ritengo uno dei migliori acquisti della mia vita.


Fino a poco tempo fa il lettore E-book era un oggetto che non mi convinceva.
Era da fighetto, pensavo, o tuttalpiù da nerd. Il vero libro, così credevo, è solo quello di carta, mentre il resto è moda.

Sony prs-t2

Mi sbagliavo.
Il Sony Prs-T2 (unico modello in catalogo della casa giapponese, non potete sbagliarvi) è davvero un aggeggino utilissimo.

[…]

Elogio a Cassano

Cassano Antonio da Bari Vecchia è fuori.
Fuori forma. Fuori dal tempo. Fuori categoria.
Il talentino, come lo chiamavano a Madrid prima di battezzarlo el gordito, naviga a vista nell’incoerenza di chi ha 31 anni, un talento che basterebbe per cento e la casella delle vittorie che contano ancora ferma al via.
Vive a credito col destino (nel 2008 disse: “Mi sono fatto 17 anni da disgraziato e 9 da miliardario: me ne mancano ancora 8, prima di pareggiare”) e, in ossequio alla corrente filosofica del chemenefotteameguaglio’ di cui è fondatore e brillante divulgatore (non tutti si nasce Kant, ma neppure Antonio Cassano), fa spallucce ai topi da almanacco e ai puristi da libro dei record.

A pensarci bene è il colmo, per chi nasce in quella notte di mezza estate del 1982 in cui le stelle (tre) le accese Pablito Rossi e, nei vicoli di Bari Vecchia, la gioia effimera di un mondiale si perdeva nei fumi dei caroselli.
L’infanzia è poco più di un infrangersi di vetri presi a pallonate per compiacere una platea già incredula: consolazioni magre come i pasti che, quando ci sono, consuma assieme a mamma Giovanna. Il padre non c’è, i soldi neppure.



Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior. (cit.) […]

Bruxelles – Diario di viaggio/1

Sono in Belgio ormai da quattro giorni. Avevo in programma di tenere un piccolo diario di viaggio, ma come tutti i miei progetti è in gran parte naufragato: scrivo questo post col numero 1, anche se non sono certo ne seguiranno altri.
 
Appunti presi in volo
Il Boeing 737 serie 800 che mi porterà a Bruxelles Charleroi è stagliato contro il sole, incastonato in una tartaruga di nuvole. La punta dell’ala sembra uno scivolo, e sono pronto a filmare col telefonino tutto il decollo così lo posso far vedere ai miei che non hanno mai preso l’areo e sono rimasti delusi dall’aeroporto di Bologna che non permette,a gli accompagnatori, di assistere alle partenze.
Ryanair vuol dire qualità
Le Valli di Comacchio, il Po, le Alpi: passate veloci come un’ape sui fiori. La Svizzera è un tappeto candido, la Germania è grigia chiazzata di ghiaccio. Non vedo l’ora di arrivare! […]