* Ho venduto questo obiettivo perché per motivi lavorativi necessitavo di un 24-105mm f/4 (il Sigma), e questo 28 era diventato ridondante .

[aps-c] [full-frame]

Il Canon EF 28mm f/2.8 è un grandangolo fuori produzione economico e onesto.

Nonostante non sia molto diffuso, io lo trovo un obiettivo a suo modo interessante.
È stato sostituito dal 28mm f/1.8 Usm e dal 28mm f/2.8 stabilizzato.

Il 28mm è leggero e compatto: è grande praticamente come il cinquantino f/1.8, monta gli stessi filtri (52mm) e, a differenza di quest’ultimo, ha una ghiera per la messa a fuoco decente con tanto di scala delle distanze.
Assieme, costituiscono un’ottima accoppiata per chi cerca qualità, ma non una scoliosi.
Sono stati i miei primi due fissi, e me li sono goduti parecchio.
In breve, prima degli esempi, pregi e difetti:

Pregi

  • piccolo, leggero
  • prezzo
  • resa già buona a f/2.8

Difetti

  • messa a fuoco manuale possibile solo in MF
  • leggera perdita di nitidezza negli angoli (su full frame)

 

 

Lo possiedo pressapoco da un anno e mezzo, nel quale l’ho utilizzato con la 450d e, negli ultimi mesi, con la 5d Mark II: la recensione sarà divisa per questo in due parti.

APS-C (450d)

È forse l’obiettivo che ho usato di più sulla mia 450d.

Il sensore ridotto taglia fuori i bordi, eliminando anche quella leggera perdita di qualità negli angoli che mostra su formato pieno.

Diventa un quasi normale, con la profondità di campo di un grandangolo. Un obiettivo molto divertente, immagino simile al nuovo pancake 40mm f/2.8 su full-frame (che non ho mai provato).

8003492066_e8661eee37_z

8003672245_81133d913b_z

6396610621_ea2fac6a16_z

8102235175_6cb85aca10_z

7404194846_8e099ba71c_z

7404209168_87b988936f_z

7586532378_f03415bc60_z

7406788362_7094bce65f_z

7452795524_c8331f3feb_z

7409996010_b6a6190ef8_z

7410633774_55fd323a0a_z

7406756526_527ec54512_z

7404132310_e99e62a280_z

7518618654_4074f1d781_z

7518633004_0c084fb8e7_z

7518626456_52e7881b11_z

7404337078_1e96f454be_z

7920476266_fb9b137924_z

7409818386_d2f0ff8ac1_z

7490151014_3d77b71682_z

7403764256_5ef6edaca4_z

7404097630_9b03730dff_z

8048430420_2174a575cf_z

7403915154_ddf461992c_z

7403816340_b66f811a95_z

7403809986_d38bcc8dce_z

7404111310_7dc8dbffea_z

7404104334_d73e425915_z

FULL FRAME (5d Mark II)

 

 

La 5d Mark II, ovviamente, porta a galla le “magagne”: ovvero, un lieve calo di nitidezza che si può notare negli angoli. Nulla di trascendentale, comunque.

8281937884_a1cfa818f7_z

9416860435_a098dde425_z

9314939182_2966a64059_z

9314928724_80d06f7390_z

9142911899_01caa81a26_z

8609045013_a114ef9dee_z

8609058837_e2c0688136_z

8457734121_85d8a1fc6e_z

9143054833_6d842c8653_z

14491441647_c1a564973b_z

9035973551_a1ddc445e8_z

9412873405_8edc598e0f_z

9321335452_9655c4259c_z

8545240272_302e8527c7_z

8300909787_2528ca4f6e_z

8300848965_e8f0ed03ca_z

8159111620_1f8962f3db_z

8159045169_80de2c53e5_z

11654148383_0e29114f38_z

8324993181_1cd7b88a62_z

9142962651_8d15b11efa_z

9145174948_a084589667_z

8254991814_69b262cb4b_z