L’autobiografia di quello che Roland Barthes non esita a definire “il più grande fotografo del mondo” è il tentativo – a volte riuscito, altre meno – di racchiudere in qualche pagina la turbolenta vita di un uomo che rappresenta – questa volta la definizione è del poeta etilico Baudelaire – “la più stupefacente espressione di vitalità” della terra.

La copertina del libro.

[…]