Monthly Archives: March 2012

recensione “La mafia imprenditrice” di Pino Arlacchi

La copertina del libro

Come l’autore, il sociologo Pino Arlacchi, constata amaramente nella premessa all’edizione 2007, “La mafia imprenditrice” è “interamente attuale”, nonostante la prima stesura -identica, se non per l’aggiunta di una sezione finale- risalga al 1983.

Guardiamoci alle spalle, 29 anni fa: nel 1983 Falcone e Borsellino avevano ancora 9 anni di indagini davanti, e 10 ne mancavano alle stragi di mafia (e stato).
In Brasile venivano arrestati i boss di Cosa Nostra Tommaso Buscetta e Tano Badalamenti.
Monti non insegnava nemmeno ancora alla Bocconi.
Mentre la Fiat presentava la Uno, e Vasco cantava la sua “Vita spericolata”  a Sanremo, Silvio Berlusconi inaugurava la sua di vita spericolata. Quella in tribunale.
Risale a quell’anno infatti la prima indagine sul futuro presidente del Milan, di Mediaset, del Consiglio Italiano e di tante altre cose.
In tema di debutti e delinquenti, il 4 agosto 1983 è il momento del primo governo Craxi. […]

UN CALCIO AL CODICE ETICO

“bla bla bla”

Mario qui, Mario lì, Mario questo, Mario quello, deve crescere, non è così che si comporta uno sportivo, ma che modi sono, così non combina mai nulla (anche se a 21 anni il suo nulla annovera già 3 scudetti, 1 champions league, 1 coppa Italia, 1 FA Cup, e quest’anno si gioca premier e Europa League), prenda esempio dai campioni veri, è solo un viziato..che palle!
Mentre Prandelli e tanti altri ci stordiscono con le loro chiacchiere sul codice etico, Balotelli scaricava in rete la palla del suo undicesimo goal stagionale in premier.
Mentre Prandelli piagnucolava perchè Mario non l’aveva ancora chiamato -CT telefono casa?- Balotelli era a divertirsi in uno strip club. […]